alimentazione healthylize your life per imparare ...

Come risolvere la stipsi con l’alimentazione

alimentazione e stipsi

I fattori che, in condizioni di salute, più vanno ad interagire sulla regolarità intestinale sono principalmente tre: l’acqua, la quantità di fibre e l’ attività fisica.

Nel caso in cui il tuo intestino sia un po’ pigro il mio consiglio principale è di far caso ad ognuno di questi aspetti.

Le fibre sono molto importanti per la mobilità intestinale perchè aumentano il volume delle feci, ossia essendo indigerite aumentano la quantità del contenuto intestinale, e con il giusto quantitativo di acqua aiutano anche la consistenza delle feci.

L’ acqua è indispensabile per aiutare nella consistenza delle feci: assumere fibra senza un sufficente quantitativo di acqua potrebbe rendere la stipsi ancor più ostinata.
Le raccomandazioni per la popolazione generale raccomandano di assumere tra 1,5 l – 2 l di acqua al giorno, ripartite durante l’arco di tutta la giornata.
Un consiglio in caso di stipsi particolarmente funzionante è assumere un bicchiere di acqua calda o tiepida.

L’ attività fisica costante e adeguata alle tue esigenze aiuterà nel mantenere un’ adeguata funzionalità intestinale.
L’esercizio fisico costante e il mantenere una muscolatura adeguata aiuterà nella fisiologica peristalsi, ossia i movimenti del tratto digerente che fanno progredire la massa di cibo in digestione.

qualche aiuto in più per migliorare la stipsi

  • prova a mangiare un kiwi o delle prugne al mattino
  • prova a consumare una porzione di yogurt, kefir o probiotici ogni giorno o in alternativa fatti consigliare dal tuo medico o dietista dei fermenti lattici adatti al caso tuo.
  • Evita gli eccessi di fibra e soprattutto evita di assumere prodotti del commercio a base di sola fibra (come ad esempio le pastiglie di fibra, i bastoncini di fibra o le tavolette di fibra, tipo weetabix o la crusca)
  • Fai attenzione ai prodotti del commercio formulati per aiutare la motilità intestinale, spesso seppur naturali possono contenere sostanze irritanti per l’ intestino che funzionano da lassativi.
  • Non assumere lassativi senza consultare il medico.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *