alimentazione for dummies scegliere ... fa bene! vita da studente dietista

Su cosa si basano le diete?

( Si legge: perchè scegliere un professionista adatto per mettersi a dieta e non il primo che trovo)

Questo è uno di quegli argomenti che mi aiutano moltissimo quando da studentessa di dietistica mi sembra di studiare qualcosa che in realtà nel nostro paese fanno un po’ tutti da chi può davvero farlo al Personal trainer, l’ instagrammer, l’ estetista, la vicina di casa e chi più ne ha più ne metta!

Considera che la professione del Dietista è una professione piuttosto giovane, così come è giovane l’ interesse della scienza alla correlazione tra alimentazione e salute, alimentazione e malattia.

Detto questo io mi sento particolarmente fortunata ad aver studiato a Firenze e lo dico perchè sento di aver avuto a che fare con alcune professoresse che hanno costruito la professione e che tutt’oggi hanno la freschezza mentale per arricchire il percorso e la straodinariertà di quello che insegnano.

ma quindi su cosa si basano le diete?

la pratica del Dietista, che è il profesionista sanitario competente per tutte le attività finalizzate alla corretta applicazione dell’alimentazione e della nutrizione compresi gli aspetti educativi e di collaborazione all’attuazione della politiche alimentari, è basata sulla evidence based practice.

La evidence based dietetic – practice (EBDP) è l’ applicazione in campo dietistico della evidence based medicine, ossia sull’ utilizzo di interventi sanitari basati sulle evidenze scientiche più recenti, in accordo con la pratica clinica e i valori del paziente/cliente.

Questo vuol dire che nonostante piaccia moltissimo usare lo “scientifichese” in ambito alimentare, che non tutti gli studi sono evidenze scientifiche, gli studi vanno saputi leggere, interpretare e soppesare dandogli la giusta importanza.
Fin troppo spesso vengono citatati studi scientifici che non hanno avuto risultati significativi, che hanno risultati faziosi oppure che non hanno reali differenze con il metodo tradizionale di affrontare quella stessa patologia.

Non sta a te consumatore di diete (o di dietisti) verificare questi dati, ma è la spiegazione del perchè non tutto quello che viene detto con termini scientifici è scientifico per davvero.

In aiuto dei professionisti della salute in questo caso intervengono studi di secondo e terzo livello, che analizzano gli studi già fatti e li rielaborano.
Questo lavoro è generalmente svolto da organismi molto autorevoli che spesso elaborano vere e proprie linee guida per il trattamento delle diverse condizioni o patologie.
Dal 17 marzo 2018 tutti i professionisti sanitari sono tenuti a seguire le linee guida nella pratica clinica per legge !

n.b. : per fare un po’ di sano campanilismo professionale, considera che uno degli organismi più autorevoli in campo di linee guida e position in ambito nutrizionale è l’ Accademy of Dietetics and Nutrition ossia l’ accademy delle dietiste americane.

Quindi perchè questo mi dovrebbe convincere a non farmi seguire dal primo che capita?

Come ti ho appena spiegato il lavoro di un dietista ha dei contenuti basati sulle migliori evidenze scientifiche, inoltre utilizza (o almeno dovrebbe utilizzare) un metodo di lavoro standardizzato e un linguaggio comune che rende autorevole e univoco quello che dice e scrive sul paziente e sulla scelta di intervento nutrizionale.

Questo per dire che noi dietisti non siamo (solo) più bischeri di tanti altri personal trainer o persone con qualifiche fantasiose perchè scegliamo di fare tre anni di università specifica, 1400 ore di tirocinio ospedaliero e clinico e un esame di stato abilitante.
Prescrivere diete (o scegliere di utilizzare altri tipi di approccio di intervento nutrizionale) non è una sola questione di numeri, calcoli o aver letto qualche libro o qualche studio.
Probabilmente una persona competente inciderà un po’ di più sul tuo portafoglio, ma non sai quanto ti potrebbe costare affidarti al primo che capita!

Non vedo l’ ora di poterti far vedere che quello che scrivo non sono solo bei discorsi, e che nella pratica è tutto vero e affidarsi ad una dietista può essere un grosso regalo che ti fai !
(n.d.r. dobbiamo aspettare il prossimo aprile perchè possa esercitare perchè mi sono trovata una tesi bella lunga)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *