alimentazione La prova costume life style & tips per imparare ... vita sana

L’ ossimoro della pasta in bianco

Qualche giorno fa scorrevo le stories del mio instagram personale e mi sono imbattuta in quella di una mia conoscente.
La scena che mi si è posta davanti era più o meno questa sopra ad un piatto decisamente misero di pasta all’ olio campeggiava la scritta “da oggi dieta!”.
Ha risvegliato in me pensieri contrastanti.
Il primo è che un pasto del genere a me avrebbe fatto davvero molta tristezza.
Poi mi sono chiesta quanto sarebbe riuscita ad essere sazia una ventenne con una vita normale con un pasto del genere.
Poi da (quasi) dietista ho pensato pure che la pasta in bianco sarebbe l’ ultima delle cose che consiglierei a chi vuole intrapendere un percorso per dimagrire.

Quello che più ha continuato a ronzarmi in testa è che al giorno d’oggi il concetto di dieta (dimagrante) è associato a qualcosa di triste, limitante, spiacevole, una costrizione, una rinuncia .

Viviamo nell’ epoca del “no pian no gain”, ossia che per avere dei risultati dobbiamo non solo impegnarci al massimo, ma dobbiamo arrivare proprio alla sofferenza per avere risultati efficaci.
A chi non è mai stato detto che chi bella deve apparire un poco deve soffrire ?
Non nego che per raggiungere un obiettivo si deve durare fatica, ma fin troppo spesso confondiamo il ruolo della sofferenza : è il mezzo non il fine!

La dieta, così come qualsiasi aspetto della vita, più è castiagante più attiverà un loop di frustrazione e “necessità di trasgredire” nella testa.
Più il “mangiare sano” limiterà la nostra vita e ne abbasserà la qualità più il meccanismo sarà malato.

Ho scoperto grazie al mio prof di psichiatria che il normale funzionamento della nostra mente fa sì che se decidiamo di evitare qualcosa, i nostri pensieri torneranno lì a ripetizione.
Pensa che se te ti dici : “non devo pensare alla cioccolata” già ci stai pensando e puoi andare così all’ infinito.

Ci stiamo avvicinando all’ estate e il messaggio che voglio che ti arrivi è che non esiste la prova costume.
Nessuno ti da un voto per come appari (perchè te non sei solo come appari in costume!)
Se vuoi fare qualcosa per il tuo corpo fallo perchè ti ami, non perchè ti odi!

Tornando all’ ossimoro della pasta in bianco, se proprio hai deciso di fare qualcosa per iniziare a mangiare in un modo più equilibrato ti voglio dire che la dieta deve essere bella, soddisfacente e gustosa !
A questo proposito ti consiglio uno dei miei blog preferiti: mangio quindi sono .
Sono d’accordo con te che probabilmente sarebbe più semplice per tutti se avessimo una Chiara tascabile che cucina per noi, ma ti assicuro che la maggior parte delle sue ricette sono fattibili per tutti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *