alimentazione life style & tips ricette e idee sane

Come sopravvivere alla sessione invernale

Non scrivo questo articolo perchè sono una forza nel gestirmi con l’ università, tutt’altro. La sessione invernale mi butta particolarmente a terra.
Tuttavia voglio condividere con te tutte quelle cose che so che fanno bene e che mi salvano da arrivare a fine febbraio troppo sfatta.

non mettere in secondo piano la salute

Lo so, la sessione invernale è uno di quei momenti in cui senti di dover essere performante al massimo e non hai il tempo di guardare in faccia niente e nessuno.
Considera però che se trascuri troppo la tua salute, il tuo organismo presto o tardi ti presenterà il conto

A seconda dei tuoi obbiettivi ed esigenze lascia spazio (mezz’ora- un’ ora al giorno) per aver cura del tuo corpo e della tua mente nella loro interezza.

… mi spiace ma non è questo il momento di mettersi a dieta

Sicuramente avrai meno tempo per allenarti, andare in palestra, camminare o correre (anche se ricordati del paragrafo qui sopra), ma questo non significa che la sessione sia il giusto momento per fare una dieta dimagrante.
Se il livello di stress e l’ impegno cerebrale è alto non è la miglior idea andare a togliere “benzina”, il risultato sarà solo stress massimizzato e minor lucidità e capacità di studiare.

Se hai paura che la sessione in un momento in cui rischi di aver pratiche poco sane e lontane dal tuo stile di vita, o che di sfogare la noia (o l’ansia) sul cibo, il mio consiglio è quello di iniziare a fare un diario alimentare

Il diario alimentare è semplicemente un quaderno su cui annoterai durante le giornate tutto quello che mangi e quando lo mangi.
Io ti consiglio di aggiungere anche in che contesto lo stai mangiando (sei in cucina? in camera? in piedi davanti al frigo? al bar?) e, se ne senti il bisogno, le emozioni che ti spingono a mangiare (hai fame? sei arrabbiata? annoiata? ).
Il diario alimentare è un’ ottimo strumento di consapevolezza e può essere un valido aiuto nei periodi in cui rischiamo che fattori esterni influenzino il nostro modo di mangiare.

lo sapevi che …

… Sia l’allenamento che il sonno sono dei toccasana per il cervello!

Per questo ti consiglio di lasciare un posto d’onore ad entrambe questi capisaldi della salute.
Per quanto riguardal’ importanza del sonno ti consiglio di andare a vedere le stories in evidenza di antonietta_caputo_psicologa (che se sei studente universitario non puoi non conoscere, perchè ti giuro che è la svolta dello studio!).
Per l’allenamento il mio consiglio è quello di non strafare ma ritagliarsi un momento di decompressione ogni giorno, che sia il modo con cui ti alleni di solito o anche soltanto una camminata, una corsetta o un po’ di cyclette.

Gli integratori non salveranno il mondo

Gli integratori, esattamente come dice la parola, servono a integrare qualcosa di cui si è carenti.
Quindi riempirsi di multivitaminici e multiminerali solo perchè è iniziata la sessione è solo un ottimo modo per far girare l’ economia.
Nel caso in cui tu ti senta più spossato del solito può essere un’ ottima idea parlare col tuo medico o col tuo dietista di una possibile integrazione, ma ricorda che è tutto collegato gli integratori sono un aiuto devi comunque dormire abbastanza, nutrirti abbastanza (e in modo equilibrato) e decomprimere abbastanza.

… ma quindi come dovrei mangiare in sessione ?

Un po’ come sempre! (se mangi già bene)
Quindi seguendo una dieta equilibrata, variando le scelte, seguendo la stagionalità di frutta e verdura .
Prediligendo alimenti freschi e cotture semplici.
Ti prego non mi mandare a quel paese a questo punto !
Il mio consiglio specifico è di mangiare sano, ma non mangiare triste e a questo proposito ti consiglio il blog di mangio quindi sono, che propone un sacco di ricette sanissime ma che fanno venire l’ aquolina in bocca già solo in foto e realizzabili davvero da tutti. Perchè mangiare triste ci uccide l’ umore, ed un periodo come la sessione dove l’ umore già scarseggia abbiamo bisogno di bellezza e di salute nel piatto!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *