alimentazione for dummies

organizzazione del menù settimanale

Se tra i buoni propositi per il tuo 2019 hai scritto “iniziare a mangiare in modo sano” oppure “tornare in forma” questo articolo potrebbe fare per te.

Uno step piuttosto fondamentale secondo me per riuscire ad avere uno stile di vita sano è quello di non farsi cogliere impreparati, che non vuol dire minimamente vivere l’ alimentazione come uno schema dogmatico, ma piuttosto come un’ aspetto non lasciato completamente al caso.

È per questo che oggi voglio parlarti di come organizzare il tuo menù settimanale.

la prima domanda che mi viene da porti è se la tua giornata e la tua settimana alimentare hanno una logica, un’ impostazione di base.
se sei seguita da un professionista per la tua alimentazione probabilmente sì, in caso contrario non è così scontato.

Quando mi sono iscritta a dietistica mi sono resa conto che in casa mia il menù settimanale era deciso dal “sentimento”, quindi praticamente improvvisato pasto per pasto.
Questo faceva sì che fosse molto difficile fare mente locale di cosa mangiassimo, e che ci fossero periodi in cui vigevano le “mode” : ad esempio settimane intere in cui le lenticchie occupavano la tavola praticamente ad ogni pasto.

Mangiare in questo modo oltre ad apparire “disordinato”, aumenta lo stress da “cosa metto in tavola” e rende più complicato anche fare la spesa perchè probabilmente diventerà un vagare per il supermercato senza cognizione di causa e il rischio di comprare alimenti in eccedenza che non verranno utilizzati e creeranno dello spreco alimentare è altissimo.

Coma fare ad avere un’ alimentazione organizzata

fare pasti regolari

Il primo punto è fare pasti regolari sia nel numero che nella composizione.

Osservati, pensa come si svolgono le tue giornate e individua quanti pasti fai solitamente.
Almeno 3 pasti principali sono consigliabili per tutti, puoi decidere quanti spuntini fare in base alle tue abitudini ed esigenze.
Darti una regolarità ti aiuterà molto per capire quali sino le tue esigenze alimentari e a prendere consapevolezza se hai la brutta abitudine di smangiucchiare fuori pasto.

Mi raccomando, definire un numero di pasti e spuntini non vuol dire che devi soffrire la fame se tra un pasto e l’altro hai fame ma non è il momento del pasto (semmai prova a capire le quantità che hai previsto al pasto precedente non fosse troppo scarsa). O al contrario se hai previsto un pasto ma non hai fame, non ti forzare a mangiare.
Rispetta il tuo senso di fame!

La regolarità della qualità dei pasti

Con regolarità nella qualità dei pasti intendo una composizione dei pasti regolare. Ad esempio vuoi mangiare ad ogni pasto un primo e un secondo? Oppure una sola portata a pasto?
Decidilo in base alle tue abitudini ed esigenze, considera che dal punto di vista di alimentazione sana possono essere entrambe valide dipende sempre da i tuoi fabbisogni e dalle porzioni che utilizzi.

Come punti fondamentali mi sento di mettere i puntini sulle i, dicendo che perchè uno stile alimentare sia salubre deve :

  • NON eliminare alcun gruppo alimentare o macronutriente.
  • consumare almeno 3+2 porzioni di frutta e verdura
  • Varia la qualità degli alimenti

Crea una traccia per la tua settimana

Quello che ti consiglio è di utilizzare uno schema (come quello che ti propongo in seguito) per organizzare una traccia settimana per settimana.

Per definire così la frequenza dei secondi piatti e pensare a priori varie opzioni e varie ricette tra quelle che ti piacciono di più e ti riescono meglio. Così da non farti cogliere impreparata e aiutarti con la spesa e le preparazioni in anticipo!

Al tempo stesso questo modo di pensare è flessibile. Se durante la settimana per qualche motivo cambiano i tuoi piani potrai riorganizzare i giorni seguenti con tranquillità.

Ti voglio regalare anche uno schema (fatto da me) per organizzare il tuo menù settimanale, puoi scaricarlo direttamente qui sotto !

1 thought on “organizzazione del menù settimanale”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *