cos’è la dieta mediterranea

Sentiamo parlare fin troppo spesso di dieta mediterranea ma sappiamo veramente cosa vuol dire?

Nel 1957 Ancel Keys grazie al Seven Countries Study, uno studio epidemiologico longitudinale pensato per osservare come si presentassero le patologie cardiovascolari all’ interno di 7 coorti di 7 paesi diversi del mondo, definì per la prima volta cosa fosse la dieta mediterranea.

Quindi la dieta mediterranea non è come si mangia ora in Italia, bensì come si mangiava in alcune zone rurali del Sud Italia e della Grecia nel 1957.

tra gli aspetti fondamentali della dieta mediterranea infatti troviamo:

  • Largo uso di cereali , principalmente integrali
  • porzioni abbondanti, giornaliere, di frutta e verdura fresche
  • l’ uso dell’ olio extra vergine d’oliva come unico grasso da condimento
  • porzioni piusstosto frequenti di pesce azzurro (una/due volte la settimana)
  • il consumo frequente di legumi come porzione proteica
  • il consumo limitato di latte e formaggi
  • il consumo di modeste quantità di vino rosso da tavola

oltre ad un’ attività fisica intensa (al momento dello studio rappresenta da uno stile di vita contadino).

Questo per dirti di non disdegnare la dieta mediterranea “perchè tanto è come ho sempre mangiato” perchè  è l’ unico stile alimentare ad essere patrimonio dell’ unesco e ad avere un ruolo di prevenzione verso molte patologie croniche non trasmissibili.
Inoltre seguire una dieta mediterranea non vuol dire mangiare in modo triste, tutt’ altro!
Tanto per fare la campanilista, lo sapevi che la ribollita può esser considerato un nutraceutico?
(ossia un alimento con proprietà salutistiche positive al pari di un integratore)

Lascia un commento