Guardaroba capsula,decluttering e metodo KonMarie

Lo scorso anno quando è nato il blog avevo fatto una serie di articoli, che ti lascio quì sotto, sul definire e creare uno stile personale per quanto riguarda l’abbigliamento.

Set Up Your Style

A distanza di un anno voglio raccontarti di cosa ho fatto, di come sia cambiato il mio punto di vista e di cosa ho intenzione di fare nei prossimi mesi.

Il mio stile

Negli ultimi anni mi sono resa conto di non avere uno stile eccessivamente definito.
Probabilmente anche dovuto al fatto che sono un po’ pigra da questo punto di vista e tendo a fare degli abbinamenti molto poco pensati per la maggior parte del tempo.
Sebbene l’ essere un po’ eclettica non mi sia mai dispiaciuto, mi sono però resa conto che se non ci faccio attenzione tendo ad apparire poco curata.
In inverno spesso assomiglio ad un omino Michelin un po’ sbilenco, in estate faccio un po’ l’ effetto sciattona.
Come probabilmente capirai non è il massimo, ma al tempo stesso non sempre ho la voglia e le energie per lavorare su questo aspetto.

Il magico potere del riordino

Lo scorso anno ho letto nel giro di tre giorni il magico potere del riordino di Marie Kondo.
Nel giro del mese successivo ho cercato di mettere in pratica i dettami della guru giapponese.
Come puoi vedere in quest’articolo avevo anche trovato una pseudo-soluzione per il metodo della Kondo e il mio armadio.
Sottolineo che è stata una pseudo soluzione perchè nel giro di pochi mesi, quel tipo di ordine si è andato completamente a rompere.
Sicuramente tanto era anche dovuto allo spazio a disposizione, al fatto di aver stipato tutti i miei abiti in delle scatole che si trovavano in posizioni non comodissime.

… in cosa mi è stato utile

Il magico potere del riordino è stato molto utile per me dal punto di vista del less is more e del decluttering.
Devi sapere che nel mio armadio si sono accumulati un sacco di abiti. Si accumulavano e difficilmente prendevano l’ uscita.
Mi sono resa conto di portare moltissimo alcuni capi spesso logori, utilizzarne altri sono come salvezza se i primi non erano nell’ armadio e avere una buona parte di cose che stavano lì e al massimo mettevo una o due volte durante la stagione.
Una prima fase di decluttering è servita per mandare in pensione capi che erano diventati davvero troppo usati per poter essere utilizzati per uscire. Ho cercato di buttarne la maggior parte perchè mi conosco e sono sicura che tenendoli nell’ armadio per portarli a casa poi avrei rischiato di rivalutarli e metterli per uscire.
Piano piano ce l’ ho fatta a togliere dall’ armadio anche abiti che difficilmente portavo e che stavano lì perchè un tempo li apprezzavo.

Il guardaroba capsula

Durante gli ultimi mesi mi sono imbattuta nel concetto di guardaroba capsula.
Il guardaroba capsula è l’ essenza del less is more. Un numero limitato di capi, tutti ben abbinabili tra di se, per riuscire ad avere il massimo numero di outfit.
Quello che più mi ispirava era la possibilità di aver già chiari prima i vari outfit e non dover stare la mattina a cercare “cosa sta bene con cosa”.

… particamente qual’ è la sintesi di tutto ciò?

In pratica quando ho fatto il cambio di stagione ho scelto quali fossero i capi che volevo tenere per il quotidiano e quali invece mettere in una scatola per le occasioni particolari.
Considera che la mia idea di quotidiano include anche le uscite nel fine settimana e un po’ tutte quelle occasioni che ho già in calendario.

Mi sono resa conto di avere un guardaroba base per l’autunno molto triste in fatto di colori e soprattutto molti outfit che non mi rispecchiano, vorrei davvero cambiare un po’.

Prima che inizi la settimana mi metto di fronte al mio armadio e compongo tre outfit completi con quello che ho in quel momento nell’ armadio.
Cerco sempre di crearmi opzioni intercambiabili tra di se e comode per la settimana che mi si pone davanti.

Sto anche cercando di riorganizzare meglio tutti i miei accessori, così da variare anche da questo punto di vista quello che indosso.

Quello che vedi nelle foto è il mio guardaroba capsula,
il mio regalo per te oggi è proprio questi due fogli per fare mente locale sul tuo gurdaroba e su come sfruttarlo al massimo

 

Lascia un commento